Cerca
  • Miriam Sommese Osteopata

Lo zaino, la sedia e il banco cosa comportano sui nostri piccoli?

A pochi giorni dalla ripresa delle lezioni ci si ritrova a scegliere il miglior zaino per i piccoli che affronteranno una nuova lunga avventura. Ti ritrovi davanti a tanti zaini e cercare di capire quale sia migliore per la salute di tuo figlio. Ma qual'è quello migliore?Uno studio dei ricercatori dell'ospedale bambino Gesù ci dà una mano. Il risultato di questa ricerca non punta tanto il dito sul tipo di zaino ma sulla postura.

Nelle ore scolastiche si continua a ripetere ai bambini di “stare dritto” con la schiena, ma di solito questo è abbastanza inutile perchè un minuto dopo avrà ripreso la postura iniziale. Secondo lo studio non esiste un concetto vero e proprio di postura corretta ma esiste, però una postura che aiuta l’attenzione e facilita la capacità di concentrazione, e che consiste nella modifica continua della posizione sulla sedia; è quindi preferibile non assumere una determinata posizione e mantenerla per ore, ma modificarla spesso».

Postura sbagliata poi, spiegano gli esperti ai genitori, non significa maggiore rischio di scoliosi. «La scoliosi è una deformità vertebrale strutturata, caratterizzata da una curvatura e da una rotazione della colonna vertebrale. Nella scoliosi sono le singole vertebre incluse nella curva scoliotica ad essere deformate. La postura sbagliata può invece determinare modificazioni di tipo posturale, il cosiddetto atteggiamento scoliotico, un’alterazione della colonna vertebrale senza segni di strutturazione, ossia senza segni di malattia della colonna vertebrale. L’alterazione si manifesta spesso con la tendenza a portare le spalle in avanti curvando il dorso -la cosiddetta ipercifosi posturale- anch’essa riducibile, ossia correggibile, col movimento dallo stesso bambino e senza segni di malattia della colonna vertebrale».

È giusto, quindi, che un genitore riprenda il bambino sulla postura, ma è importante distinguere le posture sbagliate dalla comparsa della scoliosi. Il primo è un problema di muscolatura, il secondo di colonna vertebrale. In generale, «si consiglia di tenere le seguenti posizioni: in piedi, con le spalle dritte, poggiandosi correttamente sul bacino, distribuendo bene il peso, senza sbilanciarsi su un lato piuttosto che su un altro; seduti con il peso su entrambe le spalle, senza poggiare la testa su un braccio, di lato».

E il peso eccessivo dei libri? Gli zaini sono spesso davvero molto pesanti. Ma «non esiste nessun nesso di causalità tra zaino pesante, anche se portato su una sola spalla, e deformità o deviazione della colonna vertebrale. L’uso abituale dello zaino 20-30 minuti al giorno non crea alcun problema. Però – avvertono gli esperti – c’è da considerare che più tempo si porta un carico, più facile è che insorga una contrattura dolorosa sulla schiena o si assumano posture sbagliate».

Come scegliere il miglior zaino?

1. il peso dello zaino non deve mai superare il 15% del peso del bambino;

2. regolare bene gli spallacci, non devono mai superare più di una spanna dalla zona sacrale;

3. mettere gli oggetti più pesanti a contatto con la schiena

4. riempire lo zaino in larghezza non in profondità

5.caricare lo zaino sempre su due spalle non su una

6. tenere lo zaino per 20-30 minuti

7. scaricare lo zaino appena possibile

8. effettuare attività sportiva..ricordiamoci che la vita è movimento !!


16 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

CHE COS'E' IL TUMMY TIME?

Dopo nove mesi ti trovi con il tuo cucciolo tra le braccia e ti chiedi cosa posso fare per farlo stare meglio? Per favorire il suo sviluppo motorio la parola chiave è movimento . I neonati hanno bisog

Miriam Sommese 

 

​Osteopata DO  m roi

Personal trainer​ ISSA CFT 2

Operatore specializzato kinesiotape

Trainer black roll

MILANO, LECCO,

Via desezano, 14 

Zona bande nere M1

Viale montegrappa 6/a Lecco  

 

Via dell'isola Lecco 

Mobile: 331-3183933

osteopatamiriamsommese@gmai.com

http/osteopatamiriamsommese

@osteopatamiriamsommese

© 2018 Miriam Sommese - Osteopata D.O.M.R.O.I. - Tutti i diritti riservati - P.IVA: 03749280131 - Membro R.O.I. n°3661

  • dolori milano
  • osteopata milano
  • osteopata milano lecco
  • LinkedIn Social Icon
  • Instagram Social Icon
  • Facebook Social Icon